STORYBOARD

IL WORKSHOP CHE TI PERMETTERA' DI COMPRENDERE COME PROGETTARE E COMUNICARE UN'IDEA ATTRAVERSO LE IMMAGINI

Creare una storyboard significa illustrare una sequenza di singole foto che deve essere in grado di comunicare, con logica e chiarezza, l’idea scelta dal fotografo
Una storyboard nasce inizialmente da una serie di disegni sequenziali che hanno lo scopo specifico di raccontare una storia che si trasforma poi in immagini e che, snocciolate in una sequenza causa effetto, generano il contenuto dell’idea che desideriamo esprimere.

STORYTELLING vs  STORYBOARD

Conoscete la differenza tra i concetti di storytelling e storyboard? Il primo ha a che fare con l'arte dello storytelling; il secondo rappresenta un modo di presentare le informazioni in una narrativa a fumetti. 

COS'È LA NARRAZIONE?

Nella narrazione possiamo stabilire narrazioni usando le sensazioni contenute nei problemi tecnici.
Il potere dello storytelling ha invaso il mondo del business ed è essenziale, ad esempio, nel processo di creazione e sviluppo di video di ogni tipo.
Invece di parlare del prodotto stesso, lavori su un concetto o un'idea dietro di esso. Ecco perché la narrazione nel video è molto più personale che organizzativa.  La narrazione è autentica e focalizzata sui problemi che vivono le persone: difficoltà, dolori, passioni, pretese e sogni. Qualcosa che fa davvero la differenza nella vita del tuo pubblico.

COS'È LO STORYBOARD?

Nello storyboard spiccano i disegni rapidi e oggettivi che mettono in risalto le scene di un lavoro. Pure motion, il concept mira a trasporre le scene di una sceneggiatura per i fumetti dinamici e che sono facili da visualizzare.
Ciò significa che lo scopo di questo strumento è offrire una sorta di "anteprima" di ciò che verrà prodotto. Questo ti dà una sensazione più palpabile del prodotto finito. Poiché esiste una pianificazione degli scenari, risparmi tempo ed energie dalle persone coinvolte in un determinato lavoro.
La tecnica può essere utilizzata per film, animazioni, fotografia, serial, romanzi, ecc. Nello storyboard, l'informazione ha un grande impatto sul pubblico.
Si possono raccontare storie, mostrare il passare del tempo o spiegare un processo che esprime un'idea.
Quando impari a raccontare storie attraverso animazioni, sei sfidato a usare movimenti e simboli per trasmettere efficacemente l'essenza del tuo messaggio. Alla fine, l'obiettivo è quello di fare una narrazione con significati, che esprime un messaggio forte per un particolare pubblico.
Come nella struttura linguistica il verbo indica un’azione e quindi un passaggio, un movimento, un prima e un dopo, così nell’immagine fotografica ci può essere un piccolo o un grande, un davanti e un dietro, una destra e una sinistra, un fermo o un mosso, un nitido ed uno sfuocato.
Il racconto fotografico deve segnalare “ lo scorrere del tempo” ed avere una propria coerenza narrativa con la sua introduzione, il suo svolgimento, il suo momento culminante, e la sua conclusione
COSA IMPARERAI DURANTE IL WORKSHOP

1 - Stabilire una cronologia per il tuo racconto.
2 - Identificare le scene chiave.
3 - Progettare attraverso 5 fasi  logiche il tuo lavoro
4 - valutare con metodo il risultato ottenuto

Informazioni

Master: Roberto Fiocco
Modella: Sarà presente una modella d'agenzia
Data: 02.03.2019
Località: Studio RFPW (Verona)
Costo: 150€
Orari: 9.30 - 12.30 / 14.00 - 17.00

Programma

09.15 Incontro con i partecipanti
09.30 Inizio del Workshop
12.30 Pausa pranzo
14.00 Inizio seconda parte del workshop
17.00  Termine del Workshop, consegna attestati e liberatorie

Note Particolari

Durante i set, ogni partecipante avrà modo di scattare individualmente affiancato dal master al fine di verificare il corretto apprendimento degli argomenti trattati.

Requisiti Minimi

Conoscenza dei concetti base della fotografia, tanta passione voglia di confrontarsi e dialogare
Reflex digitale o analogica
Possedere almeno la copertura di tre focali mediante zoom o ottiche fisse quali: 35-50-85 sia nel sistema FF che APS o DX

IL MASTER DELL'EVENTO

Roberto Fiocco (Verona, 1972) fotografo che ha iniziato la sua professione negli anni ‘90 con un percorso formativo di preparazione al mestiere che si è sviluppato prevalentemente sulla pratica grazie alla collaborazione come assistente con un noto fotografo della città in cui vive tutt’oggi. La grande passione per la telemetro d’eccellenza nasce a Milano durante una mostra del grande Henri Cartier Bresson in piazza Duomo e la sviluppa negli anni successivi con grandi soddisfazioni ma soprattutto con grande costanza e impegno.Nel 2009 l’avvio alla professione con la presentazione dei primi lavori e con la creazione dei primi corsi avanzati rivolti a fotoamatori evoluti e professionisti del settore. Dal 2010 crea workshop e corsi a tema creati e finalizzati alla formazione fotografica di tutte le persone che condividono questa bella passione portano in sè l’esperienza e le conoscenze acquisite negli anni.

 

 

MODULO DI ISCRIZIONE AL WORKSHOP

RFPWorkshop
via Cà Dedè,24
37024 - Verona
Tel. 3358252316
email: info@rfpworkshop.com

PROSSIMI EVENTI IN CALENDARIO

LA SEDE DEL WORKSHOP

Via Cà Dedè 24 - San Pietro in Cariano